E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

lunedì 25 aprile 2011

Ritratto di signora: Lady Diana




Nata nel 1961, Diana Spencer era figlia del Visconte di Althorp e la sua era una delle famiglie nobili più antiche d'Inghilterra (la nonna materna era stata per anni la dama di compagnia della regina madre). Frequentò le migliori scuole, s'iscrisse a un'accademia di danza ma un infurtunio la costrinse a rinunciare alla sua passione, allora iniziò a lavorare in un asilo. Ma nel destino della giovane Diana c'era la Famiglia Reale: conobbe Carlo perché all'epoca frequentava la sorella maggiore, Sarah, però ben presto fu lei ad attirare le reali attenzioni; in lei infatti erano riuniti tutti quei requisiti immancabili in una candidata a moglie dell'erede al trono: era aristocratica, illibata e nubile. E tanto bastò per condurre la giovane Diana e il principe del Galles sull'altare della Cattedrale di St. Paul il 29 luglio 1981, un evento epocale trasmesso in mondovisione. Ben presto nacquero due principini, William e Harry, ma come si suol dire non tutto è oro quello che luccica, infatti nel matrimonio di Diana c'erano tre persone (proprio come era accaduto al matrimonio di una celebre antenata di Diana due secoli prima, la Duchessa del Devonshire): a fare da terzo incomodo c'era un vecchio amore di gioventù di Carlo mai dimenticato, Camilla Parker Bowles. I tradimenti di Carlo portarono Diana a tradire a sua volta, finché non divorziarono nel 1996. A quel punto Diana da principessa del Galles si trasformò in "principessa del popolo": s'impegnò sempre più in campagne sociali come la lotta all'Aids o la campagna per la messa al bando delle mine antiuomo; fu vicina ai più poveri della Terra e incontrò le più grandi personalità morali come Mandela, il Dalai Lama e Madre Teresa di Calcutta. Diana era amatissima non solo dai sudditi di sua maestà britannica ma da tantissima gente in tutto il mondo. Sembrò persino ritrovare la felicità grazie ad un nuovo amore, Dodi al-Fayed... ma un epilogo crudele attendeva la principessa: un terribile incidente a Parigi, la notte del 31 agosto 1997, mise fine ai suoi giorni, mentre cercava di seminare i paparazzi che stavano inseguendo la sua macchina. Le centinaia di migliaia di fiori davanti Buckingham Palace, i principini a testa bassa dietro al feretro della madre e quel Goodbye, England's Rose cantata in chiesa dall'amico Elton John sono le immagini rimaste impresse nella mente di tutti nei giorni del lutto e del funerale. Immagini emblematiche di una morte che colpì tutto il mondo.

A distanza di quasi quattordici anni dalla sua scomparsa, il mito della principessa del popolo è ancora vivo, la figura di Diana è innarrivabile, l'eleganza e l'impegno per le buone cause fanno di lei una delle icone indimenticate del secolo scorso.

Goodbye England's Rose

May you ever grow in our hearts...


11 commenti:

Vele Ivy ha detto...

Molto ben fatta questa biografia, brava! Hai saputo condensare tutto con eleganza. Anche la foto che hai scelto è molto bella. Diana è un'icona che rimarrà sempre viva nella memoria della nostra generazione.

Silvia ha detto...

Grazie, troppo buona!!! Sì, hai ragione: Diana ha segnato la nostra generazione in maniera indelebile! Mentre scrivevo questo post non ho potuto fare a meno di commuovermi, Diana è stata una donna incredibile e non smetteremo mai di ricordarla con emozione!

Lunga ha detto...

Infatti, è stata una grande donna che ha saputo usare il suo personaggio "regale" per essere vicina alle persone. Non è cosa da poco, e temo sia inarrivabile!

Irene ha detto...

E' stata una donna meravigliosa, molto criticata e molto amata allo stesso tempo, e forse anche dalle stesse persone talvolta. Lady D è una delle grandi DONNE che fanno parte del nostro passato ma che devono insegnare a tutte noi, in termini di cuore ma anche di signorilità ed eleganza che mancano inesorabilmente troppo oggi. Grazie mille per questo post.

Federica ha detto...

io nell'estete in cui è morta ero segretamente innamorata di william... la notizia di quella morte mi colpì tantissimo, perchè è stata la morte di una mamma di ragazzini appena più grandi di me

Strawberry ha detto...

Grande personaggio...la sua morte mi ricordo mi commosse tantissimo...forse perché la sua vita non era stata per niente facile, per lo meno a livello sentimentale e umano...bello però che fosse riuscita a fare del suo personaggio un mezzo per aiutare chi ne aveva bisogno...una donna che rimarrà nei cuori di tutti sempre...
ah, ma il presunto tentativo di Kate Middleton di imbonirsi stampa e opinione pubblica vestendosi come lei (l'ho letto su vanity Fair la settimana scorsa mi pare) secondo voi è vero o solo coincidenza?

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

e di questa kate middleton che ne dici? :)

Pupottina ha detto...

con le future nozze in arrivo... a lei si pensa sempre di più...

Silvia ha detto...

@Lunga: infatti non tutti riescono a sfruttare la propria popolarità per cause così importanti come ha fatto lei. E soprattutto si vedeva che lo faceva col cuore e non per apparire.

@Irene: di detrattori ne aveva e certamente aveva i suoi difetti, ma se talvolta ha commesso qualche errore è stato per colpa dei detrattori stessi che non perdevano occasione per criticarla. Come dici tu, è un esempio di eleganza e signorilità che oggi è difficile trovare, ed è un esempio di come impegnandosi si può fare del bene agli altri. Grazie!

@Federica: credo che all'epoca tutte noi eravamo innamorate di William! Anche a me colpì il fatto che William e Harry avevano perso la madre poco più che ragazzi. Quel giorno è impresso nella mia mente.

@Strawberry: io avevo 12 anni quando morì e fu davvero scioccante. Perché credo che anche se ha avuto una vita privilegiata... però fondamentalmente le è mancato l'amore e l'affetto, la cosa più importante nella vita di una persona. Mah, non so se Kate voglia imitare Diana, è certo che tentare di somigliarle sarebbe sbagliato, per farsi amare dalla gente deve essere se stessa! Comunque, penso che le somiglianze di abbigliamento siano casuali... ma i tabloid sono sempre a caccia di scoop!

@Marco: a me Kate piace, la trovo graziosa, elegante e moderna! La ragazza ideale per William. Non so come evolverà nei prossimi anni, ma per adesso mi piace!

@Pupottina: beh, sai, col matrimonio di William, che tanto le somiglia, è impossibile non tornare con la mente a Diana...

cri-val ha detto...

Anch'io vorrei essere un personaggio austeniano!!!! Visto che nella realtà non è possibile, mi accontento con l'immaginazione!!!
Complimenti per il tuo blog!!! e per la sezione fumetti, grande!!!!
Adesso vado a trovare il mio marito ideale....
Ciao
Cri

Silvia ha detto...

@cri-val: beh, almeno sognare di essere un personaggio austeniano è possibile! Meglio di niente! Grazie!!!

;-)