E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

martedì 15 maggio 2012

Once Upon A Time: Lost in Storybrooke




C'era una volta il mondo delle fiabe in cui i buoni vincevano sempre, il vero amore trionfava e tutti vivevano felici e contenti... questo finché la Regina Cattiva di Biancaneve non scagliò una terribile maledizione su tutti i personaggi delle fiabe condannandoli a non avere più il loro lieto fine e scagliandoli in un mondo orribile: il nostro mondo. Così tutti i personaggi delle fiabe ora vivono a Storybrooke, una cittadina del Maine, assolutamente ignari della loro "vera identità fiabesca", imprigionati in un non luogo in cui il tempo si è fermato... A conoscere la verità è naturalmente colei che ha lanciato la sciagura, la Regina Cattiva aka Regina il sindaco della città, ma suo figlio adottivo, Henry, leggendo un libro di fiabe ha capito il segreto di Storybrooke e dei suoi abitanti... quindi parte alla ricerca della madre naturale, Emma, l'unica persona in grado di spezzare il maleficio, lei e soltanto lei... la figlia perduta di Biancaneve e del Principe Azzurro. Ovviamente Emma non crede alle parole di Henry e lo riporta a casa... ma una volta arrivata nella cittadina di cui sopra non potrà lasciarsi quella strana storia alle spalle tanto facilmente...

Questa è l'idea da cui parte la serie della ABC, campione di ascolti in America, creata dagli autori di Lost, una serie in cui le fiabe più conosciute e amate vengono reinventate in maniera originalissima e accattivante! I rimandi a Lost sono evidenti, non solo in mille piccole citazioni disseminate qua e là, ma anche per lo schema degli episodi: infatti, ogni puntata in parte segue la vita quotidiana dei personaggi a Storybrooke e attraverso una serie di flashback racconta la loro vicenda nel mondo delle fiabe e questo aiuta a comprendere le loro azioni nel presente; effettivamente, Storybrooke è molto simile all'isola lostiana: in cui i personaggi sono intrappolati loro malgrado in uno spazio-tempo indefinibile dal quale non possono fuggire e in fondo, come in Lost, solo riappropriandosi del senso del loro passato potranno liberarsi dalla maledizione.

La serie è popolata da tutti i più amati personaggi delle fiabe e la cosa più interessante è come gli autori ci portano a scoprire i retroscena delle loro vite, scavando nella loro psicologia e facendoci capire le ragioni delle loro azioni: il più grande pregio della serie, infatti, è che i personaggi cattivi non lo sono mai in maniera gratuita ma agiscono in un certo modo per delle ragioni precise e i buoni hanno luci ed ombre e questo ribalta completamente quelli che sono i ruoli fissi nelle fiabe in cui è sempre abbastanza netta la divisione tra buoni e cattivi, il fatto di "umanizzare" i personaggi fa sì che siano pieni di sfaccettature, così da risultare personaggi tridimensionali e più vicini a noi.

I costumi sono favolosi e gli effetti speciali sono ben fatti, tutto il cast è convincente e le guest star chiamate di episodio in episodio a vestire i panni dei personaggi delle fiabe hanno impreziosito lo show! A pensarci bene, vista la tematica raccontata, il rischio demenziale era dietro l'angolo... ma la bravura degli autori ha saputo dare credibilità alla serie, confezionando uno dei prodotti televisivi più originali e riusciti degli ultimi anni! Senza ombra di dubbio Once Upon A Time è il telefilm che ho amato di più quest'anno, lo adoro!

Voto: 9




















 Biancaneve risvegliata dal bacio del Principe Azzurro!








Biancaneve


Il Principe Azzurro



La Regina Cattiva


Tremotino


17 commenti:

Sara ha detto...

È l'anno delle fiabe.

Silvia ha detto...

Per fortuna... ^_^

Marco Goi (Cannibal Kid) ha detto...

la prima stagione è stata pressoché perfetta. all'inizio non mi avevo convinto del tutto, poi però è cresciuta sempre di più, fino all'ottimo finale. a questo punto per la seconda stagione ce l'avranno dura a bissare...

Silvia ha detto...

@Marco: sì, la prima stagione è perfetta! Ma io sono sicura che anche la seconda sarà all'altezza, sono certa che gli autori faranno un lavoro eccezionale, come ampiamente dimostrato quest'anno!

Arianna ha detto...

Ops...ne ho vista solo una puntata...mi sa che mi sono persa qualcosa di molto bello! Come faccio a rimediare?

mammasuperabile ha detto...

ne ho sentito molto molto parlare... non mi resta che vederla!

Sara ha detto...

Parlando di fiabe vi informo che il 3 e 4 Giugno andrà in onda in diretta tv nel mondo su rai1 la Cenerentola di Rossini.
L'opera lirica fatta come un film, ripresa in diretta, tipo la traviata a paris del 2000, se qualcuno la conosce.

Silvia ha detto...

@Arianna: sì, è molto bella questa serie!!!! La puoi recuperare in streaming, vedrai che si trova!

@mammasuperabile: sì, vedrai che ti piacerà!

@Sara: grazie dell'informazione! Ecco cos'era quello spot con la scarpetta di cristallo che si vedeva su Rai 1!!!

Strawberry ha detto...

L'adattamento delle fiabe e la loro rivisitazione è stata la cosa che ho preferito in assoluto...in generale è una serie che ti prende tantissimo, strutturata bene, con una storyline affascinante, il finale è stato davvero ottimo e speriamo tanto che la seconda stagione mantenga questi livelli! ^^

Silvia ha detto...

@Strawberry: sì, anch'io ho amato come hanno reinventato le diverse fiabe! Il finale è stato incredibile, mi sono emozionata tantissimo! Sono certa che anche la seconda stagione sarà piena di emozioni!

;-)

Sara ha detto...

Brava Silvia, proprio quello è il promo, la scarpetta di cristallo che cade.

Silvia ha detto...

@Sara: eh, già! Avevo capito che si trattava di Cenerentola... ma siccome la fiction l'avevano già trasmessa.... non riuscivo a capire di cosa si trattasse!

;-)

Anonimo ha detto...

Io adoro questa serie!!!!:)
Holly

Silvia ha detto...

@Holly: è impossibile non adorarla: è spettacolare!!!!!

^_^

Federica ha detto...

piace molto anche a me...

Silvia ha detto...

@Federica: sono contenta!!!

Sara ha detto...

UNA BELLA NOTIZIA
http://spettacolospettacolare.blogspot.it/2012/06/once-upon-time-belle-interpretata-da.html