E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

venerdì 29 giugno 2012

Sherlock




Cosa accade se sali su una macchina del tempo, torni nell'Inghilterra ottocentesca, prendi Sherlock Holmes, Watson e gli altri personaggi di Conan Doyle e li porti fino ai giorni nostri? Accade che dai vita ad un telefilm veramente geniale! E' quello che hanno fatto Mark Gattiss e Steven Moffatt per la BBC mettendo in scena una versione moderna e aggiornata del celebre detective di Baker Street; se poi hai un protagonista eccezionale e sopra le righe come Benedict Cumberbatch, assolutamente straordinario e a suo agio con tutti i tic di Sherlock, e un dottor Watson gentile e dolcemente malinconico cui dà volto Martin Freeman, allora il successo è assicurato! Il risultato è un telefilm ironico, avvincente, pieno di colpi di scena ed emozionante, in cui i personaggi di Conan Doyle si trovano perfettamente a loro agio trasportati ai giorni nostri tra pc, blog e cellulari! Sono così perfetti da sembrare nati per essere raccontati ai giorni nostri! Oltre che essere una serie splendidamente scritta e interpretata (dallo stesso Gattiss nel ruolo di Mycroft Holmes), è una serie che ha il pregio di mostrare, puntata dopo puntata, una Londra smagliante e incantevole, quando vedo uno scorcio della città non posso che emozionarmi! Finora sono andate in onda due stagioni da tre episodi l'una e si attende la terza, che non mancherà di divertire e coinvolgere come le altre!

Voto: 8,5

Link: sigla






Sherlock e John





La nemesi di Sherlock, Jim Moriarty: ammetto che, a parte il duo protagonista, è lui il mio personaggio preferito! Andrew Scott è veramente fantastico!!!



mercoledì 27 giugno 2012

La mia poesia preferita /2

John William Waterhouse, Vanity



Oggi pubblico la seconda poesia che preferisco! La poetessa che l'ha composta si chiama Sulpicia.

Sulpicia è l'unica poetessa della letteratura latina, nipote del generale Messalla, ebbe modo di partecipare al circolo letterario creato dallo zio e scrisse sei brevi elegie d'amore che narrano della sua relazione con Cerinto. Per secoli si è creduto che Sulpicia non fosse esistita: si riteneva infatti che le poesie fossero state scritte da un uomo, forse da Tibullo, e che fossero componimenti creati come esercitazione... solo in tempi recenti si è stabilito che Sulpicia è esistita veramente e che quindi i componimenti sono opera sua.

E' giunto infine l'amore, e più vergognoso mi sarebbe
occultarlo che renderlo a qualcuno manifesto.
Pregata dalle mie Muse, Venere l'ha condotto a me
e nel mio seno l'ha deposto.
Le promesse Venere ha mantenuto: le mie gioie racconti
colui di cui si dice che di sue non ne ebbe.
Nulla vorrei affidare a tavolette sigillate
perché nessuno prima del mio amato le legga,
ma dolce m'è peccare e disdegno fingere un viso contrito.
Si dirà che lui fu degno di me, che io fui degna di lui.

(traduzione tratta da qui)


lunedì 25 giugno 2012

La mia poesia preferita /1

John William Waterhouse, Boreas


Era da un po' di tempo che volevo postare le mie due poesie preferite! Benché io non sia una grande appassionata del mondo classico, le poesie che più amo provengono entrambe dal mondo antico, scritte da due donne. La prima è opera di una poetessa che non ha bisogno di presentazioni: Saffo. La poesia è piena di passione e di struggente tormento.

Tramontata è la luna

Tramontata è la luna
e le Pleiadi a mezzo della notte;
anche giovinezza già dilegua,
e ora nel mio letto resto sola.

Scuote l'anima mia Eros,
come vento sul monte
che irrompe entro le querce;
e scioglie le membra e le agita,
dolce amara indomabile belva.

Ma a me non ape, non miele;
e soffro e desidero.

(tratta da Lirici greci con traduzione di Salvatore Quasimodo)


domenica 24 giugno 2012

Birdsong




Siamo in Francia in piena Prima Guerra Mondiale, Stephen Wraysford sta combattendo al fronte, la vita in trincea e gli orrori quotidiani sono terribili, ma c'è un pensiero fisso che lo tormenta più di qualsiasi altra cosa: il ricordo di Isabelle, la donna che ha amato anni prima, con la quale ha vissuto una breve relazione, e che l'ha lasciato improvvisamente senza una spiegazione...

Miniserie della BBC in due puntate tratta dal romanzo di Sebastian Faulks, Birdsong racconta una storia d'amore struggente e lacerante che si intreccia alla devastazione e alla sofferenza del primo conflitto mondiale. Bravi i due protagonisti: Clémence Poésy e Eddie Redmayne, veramente intenso, espressivo ed emozionante nel dare vita al tormentato Stephen. Molto belle le location e grande cura nella ricostruzione d'epoca. Un'altra bella produzione targata BBC!

Voto: 7,5

sabato 23 giugno 2012

Un look da fata per Keira!




Qualche giorno fa Keira Knightley ha presentato al LA Film Fest il suo nuovo film, la commedia romantica/apocalittica Seeking a Friend for the End of the World, ed era assolutamente elegantissima: volto acqua e sapone, un bellissimo vestito beige con un ricamo floreale firmato Valentino e i capelli raccolti, acconciatura resa originalissima da un cerchietto fiorato! Un look da dieci e lode: semplice ed elegante!

Un look da fata!







Il vestito è davvero stupendo!












Il cerchietto fiorato è un accessorio "fatato"!!!

giovedì 21 giugno 2012

Anna Karenina: il trailer!




Finalmente è uscito l'attesissimo trailer di Anna Karenina!!! Il nuovo straordinario film di Joe Wright che promette scintille!!!! Il trailer ci mostra, infatti, una versione curatissima in ogni dettaglio, suggestiva ed emozionante! Nei due minuti del video vengono presentati i personaggi principali, si notano le scenografie sfarzose e i bellissimi costumi! Insomma, si preannuncia un film memorabile! Joe Wright fa sempre delle magie incredibili quando lavora ad un film in costume! E Keira Knightley non è mai stata più smagliante: sono sicura che questo sarà il ruolo della consacrazione per lei!

Sono davvero emozionata! Sarà che aspettavo questo trailer da 6 mesi... ma sto ridendo e piangendo come una pazza!!!! Non vedo l'ora che il film esca nelle sale!!!!










martedì 19 giugno 2012

It's too late to apologize, it's too late...




Qualche giorno fa mentre cercavo su Youtube Apologize degli OneRepublic ho trovato questo bellissimo video! Non l'avevo mai visto e ne sono rimasta subito incantata: lo trovo straordinario, a dir poco! La canzone è una delle mie preferite, ma non sapevo esistesse anche un video! Un video molto particolare, originale e suggestivo... con qualcosa che mi fa pensare all'Ottocento... e a tratti mi ricorda persino la sigla di Downton Abbey! Insomma, ne sono entusiasta! L'unica cosa che non riesco a capire è se a cantare sia il cantante degli OneRepublic, Ryan Tedder, non mi sembra la sua voce... ma potrei sbagliarmi!

Che ne dite, il video vi piace?


lunedì 18 giugno 2012

Marilyn e W.E.




Siamo nel 1956, Marilyn Monroe è appena sbarcata in Inghilterra per prendere parte alle riprese del film Il principe e la ballerina diretto da Laurence Olivier, la diva, amatissima e ammirata da tutti, catalizza l'attenzione dell'intero Paese, anche del giovane Colin Clark, assistente di Olivier sul set, che non potrà non innamorarsi della donna più famosa del mondo. Ma la diva, al di là di glamour e fascino, è una donna profondamente insicura e tormentata alla costante ricerca di protezione e affetto; quando le cose sul set si faranno pesanti a causa dei continui ritardi dell'attrice e dell'insofferenza di Olivier nei suoi confronti, sarà proprio Colin a diventare suo amico e a regalarle qualche momento di serenità.

Basato sui diari scritti da Colin Clark in quel periodo, questo film ci porta dietro le quinte del mito Marilyn, mettendo da parte l'immagine patinata della diva, per raccontare la donna che davvero si nascondeva sotto: una donna amata da tutti ma da nessuno veramente, una donna intrappolata in un ruolo che non le apparteneva fino in fondo; Colin Clark, seppur brevemente, fu il solo in grado di comprenderla in quel frangente forse perché fu il solo capace di andare oltre all'apparenza della diva e vedere la persona che si celava dietro.

Marilyn è un film molto piacevole e curato, Michelle Williams è strepitosa nel dare volto alla Monroe in tutta la sua innocenza, bellezza e profonda totale disperazione, brava anche nei numeri di danza e di canto, la sua è davvero una prova da Oscar! Mi è piaciuto molto anche Kenneth Branagh nel ruolo di Olivier.
Lo consiglio!

Voto: 7
 




Wally Winthrop è una giovane newyorchese intrappolata in un matrimonio infelice con uno psichiatra che la trascura e la tratta con indifferenza, per sfuggire alla solitudine passa le sue giornate da Sotheby's dove sono esposti gioielli e cimeli appartenuti a Wallis Simpson e a Edoardo VIII in procinto di essere messi all'asta, lì fa amicizia con un sorvegliante di origine russa che comprende subito la sofferenza della donna e cerca di aiutarla. Pian piano Wally si immergerà sempre di più nella storia dell'americana per il quale il re d'Inghilterra abdicò nel 1936 pur di sposarla, al punto da arrivare a identificarsi con lei.

Seconda prova da regista di Madonna, W.E. - Edward e Wallis è un film che mi è piaciuto molto! Certo, non sarà il capolavoro dell'anno, è risaputo che Madonna al cinema non è mai riuscita ad avere lo stesso successo ottenuto in ambito musicale e questa pellicola probabilmente non è priva di difetti, eppure è un film piacevole, coinvolgente e a tratti toccante. E' interessante perché racconta, in qualche modo, da un punto di vista inedito quella che è stata una delle storie d'amore più chiacchierate del secolo scorso: dal punto di vista di Wallis Simpson la donna per la quale Edoardo VIII fece il gran rifiuto; ci si sofferma sempre sulla rinuncia fatta da lui - il trono - ma mai nessuno pensa a ciò cui ha rinunciato lei per amore di lui: la sua libertà, la sua privacy, se stessa. Ecco, il film racconta questo aspetto, sofferenze e inquietudini al di là della favola dell'americana pluridivorziata che sposa addirittura un re. Ho apprezzato il legame che si crea tra Wally e Wallis, un legame che supera i decenni fino a farle incontrare, sfiorare in momenti in cui sia l'una che l'altra hanno bisogno di sostegno. Evidente che prima ancora di Wally è la stessa Madonna ad identificarsi con la Duchessa di Windsor e a cercare di comprenderla al di là di tutto, al di là del ruolo che la Storia le ha attribuito; ne emerge un ritratto sicuramente più veritiero di questa figura spesso controversa.

Ottimo tutto il cast, bellissima la colonna sonora, soprattutto Masterpiece cantata dalla stessa Madonna. Insomma, non è il film dell'anno, ma è un film interessante che merita una possibilità!

Voto: 7

sabato 16 giugno 2012

Smash: Let me be your star



Serie in 15 episodi prodotta da Steven Spielberg, Smash racconta la genesi e la realizzazione di un musical incentrato sulla vita di Marilyn Monroe. Tra rivalità, amori, invidie, tradimenti ecc. il telefilm ci porta dietro le quinte di Broadway, un mondo dorato ma soprattutto competitivo. La storia segue le vicende di due famosi autori di musical, Tom e Julia, alle prese con il difficile progetto di portare in scena uno spettacolo ispirato a Marilyn, e dei personaggi che ruotano attorno al progetto tra cui il burbero regista Derek, la produttrice Eileen, interpretata da Anjelica Huston, e soprattutto le due cantanti che ambiscono al ruolo di protagonista: la corista Ivy, desiderosa di ottenere il suo primo ruolo importante e la giovane Karen, appena giunta a New York con il sogno di sfondare a Broadway.

Smash è l'appassionante viaggio alla scoperta di quel mondo glamour e luccicante che è Broadway, racconta come dietro ad un musical di successo ci sia un grandissimo lavoro fatto di impegno, competizione e spesso compromessi. Lo show è popolato da una serie di personaggi interessanti e ben tratteggiati alle prese con un mondo indubbiamente affascinante ma anche pieno di insidie. L'omaggio a Marilyn è più che riuscito: lo spettacolo che pian piano prende vita è straordinario, le canzoni scritte appositamente per questa serie sono bellissime e si spera che dal telefilm possa approdare davvero sui palcoscenici di Broadway al più presto!

Tutto il cast è convincente (con Uma Thurman guest star in 5 episodi!) e naturalmente spiccano le due stelle: Katharine McPhee nel ruolo di Karen e Megan Hilty nel ruolo di Ivy, due cantanti di grande talento. Tra le prove del musical, cover di canzoni famose piazzate qua e là nei momenti chiave e qualche sorprendente e inaspettato numero musicale (la canzone in stile Bollywood) le puntate di Smash scorrono che è un piacere! Si tratta senza dubbio di una delle serie più originali e interessanti di questa stagione, personalmente è tra le mie preferite!
Voto: 8




Katharine McPhee/Karen nel ruolo di Marilyn






Megan Hilty/Ivy nel ruolo di Marilyn



Il poster del musical che si vede durante il telefilm


giovedì 14 giugno 2012

Il gioco di Jane Austen su Facebook!



E' risaputo che il successo di Jane Austen, da 200 anni a questa parte, non conosce rallentamenti e in queste ore la Zia, a testimonianza ancora una volta di quanto sia amata, è sbarcata anche su Facebook!!! Infatti, da un paio di giorni è disponibile sul social network un gioco che ha per protagonista la Zia Jane e il suo mondo! Il gioco si chiama Jane Austen's Rogues & Romance e con pochi clic trasporta il giocatore all'interno del mondo austeniano tra Pemberley, Barton Cottage, Hartfield ecc. Prodotto da Legacy Interactive e BBC, questo gioco non potrà non appassionare tutti gli amanti dei romanzi austeniani!

Naturalmente io aspettavo da mesi che il gioco fosse disponibile! Infatti, era stato annunciato per marzo ma ha subito qualche rinvio... però devo dire che l'attesa è stata ripagata perché il gioco è fantastico!!! Eh, sì, io ci gioco già da tre giorni e lo adoro!!! Sono alle fasi iniziali ma pian piano sto prendendo confidenza con il meccanismo! Praticamente, il gioco consiste nel trovare vari oggetti nascosti nelle diverse scene (come al Barton Cottage) e poi possiamo arredare la nostra magione con mobili, suppellettili e ninnoli vari! Questo, ovviamente, è solo l'inizio: sono sicura che andando avanti col gioco si potranno fare tante altre cose!

Insomma, tutto è stato fatto con la massima cura, ogni scena è perfetta, ogni dettaglio è curato, è un gioco pensato per appassionare ogni vero amante del mondo di Jane Austen! Perché interagire con Elizabeth e Darcy, con Emma e Marianne non è il sogno di ogni Janeite? Ebbene, attraverso questo gioco possiamo essere trasportati all'interno delle pagine dei libri della Zia e vivere mille avventure Regency, come abbiamo sempre sognato!

V'invito a provare questo divertente gioco!







Barton Cottage





Chawton Cottage





Chawton Great House





Jane Austen





Elizabeth





Emma





Elinor



Marianne

lunedì 11 giugno 2012

Ebook gratis: Niamh delle fate

Niamh delle fate, una musa preraffaellita finalmente è disponibile in formato ebook, scaricabile gratis!

Se sei appassionato/a di Ottocento inglese, epoca vittoriana, pittura preraffaellita e racconti di fate, questo ebook fa per te! Ma anche per chi, semplicemente, ama le grandi storie d'amore.

Niamh delle fate parla infatti della passione tra un pittore preraffaellita e la sua musa irlandese; è una storia racchiusa in un dipinto e portata alla luce da una giovane studentessa italiana, che indaga tra quadri, schizzi preparatori e antichi manoscritti.

Per avere un assaggio della storia, potete guardare il booktrailer:



video


 
Mentre per scaricare l'ebook, dovete semplicemente cliccare QUI!
Per scaricarlo, cliccate sulla scritta FILE in alto a sinistra e poi su "Download" o "Scarica". Lo troverete in formato pdf, ma chi ha un reader e preferisce un formato particolare (es. MOBI o ePub), può scrivere alla mail colorarelavitamail@yahoo.it e il file verrà convertito.

In molti hanno già letto gli episodi pubblicati su Vorrei essere un personaggio austeniano e sul blog della mia co-autrice, Colorare la vita: questo ebook contiene molti elementi in più, parti inedite e speciali!

Cosa troverete di nuovo nella trama di Niamh delle fate?
  • Il diario di viaggio di Ginevra, durante i suoi primi giorni a Londra!
  • I biglietti d'amore scambiati tra Niamh e Thomas!
  • Approfondimenti sulla storia dei vari personaggi (come Kathleen, la sorella minore di Niamh)
  • Episodi inediti, come ad esempio il periodo vissuto da Thomas prima del suo allontanamento dalla realtà
  • Ulteriori riferimenti all'arte preraffaellita e ai racconti di fate
... e inoltre, leggerete approfondimenti sul periodo storico e sul movimento preraffaellita, nonché i commenti più belli dei lettori.

Ringraziamo DI CUORE chi ci ha seguite fin qui e chi vorrà continuare a seguirci in questa splendida avventura!

IMPORTANTE:

Per noi è molto importante conoscere le reazioni - e speriamo le emozioni! - dei lettori di Niamh: per questo invitiamo chi vorrà leggerlo a lasciarci una sua traccia commentando questo post o scrivendo a silvia_ponzo@libero.it. Grazie mille!

Inoltre, trattandosi di un libro autoprodotto e scaricabile gratuitamente, non abbiamo una casa editrice o un ufficio stampa alle spalle: perciò, se volete aiutarci col passaparola, ve ne saremo eternamente grate!! Ogni post che parla di Niamh, messaggio su Facebook o recensione, per noi è un aiuto prezioso!

domenica 10 giugno 2012

I tre moschettieri



Versione steampunk del romanzo di Dumas con Athos, Porthos, Aramis, D'Artagnan e gli intrighi di Richelieu e Milady, I tre moschettieri di Paul W. S. Anderson è un film moderno, visionario e terribilmente kitsch! Tra navi volanti e scene che ricordano Matrix, è eccessivo e autoironico e anche se probabilmente si discosta parecchio dallo spirito dell'originale di Dumas - tutti per uno, uno per tutti a parte - è un film che incredibilmente funziona! Perché riesce a raggiungere l'obiettivo che si è prefissato: divertire e intrattenere con ottime scene d'azione ed effetti speciali; infatti, non ambisce ad essere l'ennesima trasposizione di un classico della letteratura portato già tante volte sullo schermo, ma piuttosto uno spettacolare videogioco avventuroso e folle che non annoia mai! Il risultato è un film piacevole e pieno di humour! Ho apprezzato moltissimo tutto il cast, soprattutto Milla Jovovich, ancora in un ruolo bello tosto ma almeno stavolta indossa dei vestiti stupendi!

Voto: 7,5


sabato 9 giugno 2012

From Time to Time



Film del 2009, From Time to Time è una ghost story in costume che si svolge nel corso di due epoche diverse: primo Ottocento e 1944, teatro degli eventi la tenuta di Green Knowe. Sul finire della Seconda guerra mondiale, il giovane Tolly viene mandato a stare dalla nonna a Green Knowe, mentre la madre cerca tracce del marito scomparso in Germania, lì il ragazzo tra le misteriose stanze della casa vede persone e momenti di vita passata: sono i fantasmi di antenati vissuti più di un secolo prima, la dolce Susan e il fidato Jacob... Tolly pian piano dovrà riallacciare i fili e ricostruire la storia di Susan, della sua famiglia, del suo tempo, dell'incendio che distrusse un'ala della casa e risolvere il mistero dei gioielli perduti...

Di questo film, diretto da Julian Fellowes, interessante è come le due epoche della storia riescano a intrecciarsi facendo sì che i protagonisti delle due vicende possano sfiorarsi e aiutarsi a vicenda. La storia è molto coinvolgente e ti spinge a cercare di comprendere il mistero. Ho particolarmente apprezzato le parti ambientate nell'Ottocento: appassionata come sono di Inghilterra Regency non poteva essere diversamente! Il finale è davvero commovente! Lo consiglio!

Voto: 8,5

Link: trailer


giovedì 7 giugno 2012

La bella e la bestia: la fiaba originale




Ormai è universalmente nota la mia grande passione per La bella e la bestia Disney, perciò desideravo da tempo dedicare un post alla versione originale di questa straordinaria fiaba! Ecco, quindi, la versione scritta da Jeanne-Marie Leprince de Beaumont.

C'era un ricco mercante che aveva tre figlie, le due maggiori erano cattive, mentre la minore era gentile e di buon cuore oltre che bellissima, per questo la chiamavano Bella. Le due sorelle maggiori ambivano a sposare due nobili quindi rifiutavano sempre i pretendenti che si facevano avanti per chiedere la loro mano; Bella, invece, si dimostrava amichevole con i suoi pretendenti anche se declinava sempre le loro proposte di matrimonio.
Un giorno il mercante perse tutte le sue ricchezze e così la famiglia fu costretta a trasferirsi altrove. Tempo dopo il mercante venne a sapere che una delle navi era riuscita ad arrivare al porto e allora, fiducioso di poter tornare all'antica ricchezza, decise di tornare in città; prima di avviarsi chiese ad ognuna delle figlie cosa desiderassero in dono: le due maggiori chiesero gioielli e abiti costosi, mentre Bella chiese una rosa. Purtroppo, giunto in città, il mercante ebbe un'amara sorpresa: tutto il carico della nave era stato venduto per pagare i suoi debiti e non rimaneva più nulla. Sconsolato, decise di tornare a casa ma durante il viaggio fu colto da una bufera di neve e trovò riparo in un misterioso castello.
 




La tenuta era ordinata ma pareva essere disabitata, ad un certo punto il mercante notò che il giardino era rigoglioso e che c'erano delle rose bellissime, pertanto decise di sceglierne una da portare a Bella. A quel punto si palesò il padrone del castello: un'orribile Bestia; la creatura gli rimproverò di aver ripagato la sua gentile ospitalità derubandolo e infine gli disse che doveva morire a causa della sua colpa. Il mercante tentò di spiegargli che voleva prendere la rosa per donarla alla sua bella figlia ma la Bestia non volle sentire ragioni: gli concedeva di andare a prendere la figlia e di portarla al castello al suo posto, altrimenti sarebbe dovuto tornare entro tre mesi per saldare il suo debito.
Recando con sé il baule colmo di ricchezze donatogli dalla Bestia, il mercante fece ritorno a casa desideroso di salutare le figlie per l'ultima volta, lì raccontò alle ragazze l'accaduto e Bella, pensando di essere la causa della sfortuna del padre, decise di andare al castello al posto suo, per la felicità delle odiose sorelle che si liberarono di lei. Bella e il padre tornarono al castello, a quel punto la Bestia concesse la libertà al mercante dicendogli di non tornare mai più. La creatura trattava Bella con gentilezza, non le faceva mancare nulla e l'aveva ricoperta di ricchezze; le aveva persino regalato uno specchio magico grazie al quale la ragazza poteva vedere la sua famiglia. La Bestia ogni sera chiedeva a Bella di sposarlo ma lei preferiva rispondergli che sarebbe stata sempre sua amica. Tempo dopo, proprio grazie allo specchio magico, Bella scoprì che il padre era ammalato e così chiese alla Bestia il permesso di andare da lui per assisterlo, la creatura le concesse di partire ma a patto che tornasse entro una settimana altrimenti il dolore l'avrebbe ucciso.





Così Bella tornò a casa e fu grande la gioia e la sorpresa del padre nel vederla viva; le due sorelle si erano sposate ma erano infelici e nel vedere la ragazza in abiti eleganti e serena, invidiose di lei, complottarono: passata una settimana, quando fu il momento per Bella di tornare al castello, le due finsero di essere disperate alla prospettiva di separarsi dalla sorella e così la giovane decise di trattenersi qualche giorno in più, anche se ben presto iniziò a sentire il rimorso per non aver rispettato la promessa. Decisa a tornare al castello, trovò la Bestia in fin di vita a causa del dolore e allora Bella gli disse che voleva sposarlo, dopo aver pronunciato quelle parole la Bestia tramutò il suo aspetto diventando un bellissimo principe: l'incantesimo che gli aveva lanciato tempo addietro una strega era stato spezzato, incantesimo che si sarebbe potuto spezzare solo qualora una ragazza avesse acconsentito a sposare la Bestia.




Bella e il principe vissero per sempre felici e contenti, accogliendo anche il padre di lei, mentre le due perfide sorelle furono tramutate in statue affinché si pentissero delle loro azioni malvagie. 


lunedì 4 giugno 2012

Niamh delle fate: il booktrailer!

video


Il progetto Niamh delle fate, nato quasi per gioco lo scorso novembre, nel corso dei mesi è cresciuto sempre di più, dando a noi autrici tante straordinarie soddisfazioni che non avremmo mai potuto ipotizzare all'inizio di questa avventura. Tanta è stata la partecipazione dei lettori che hanno seguito la nostra storia, una partecipazione che ci ha riempite di gioia! L'interesse per il nostro lavoro è stato tale che uno dei nostri più entusiasti lettori, Fabio aka Strillo - sceneggiatore del fumetto Zeto, questo è il suo blog http://fabiobogliotti-strillo.blogspot.it, ci ha fatto una delle sorprese più grandi offrendosi di creare un booktrailer per noi!!! Un booktrailer che accompagnasse il lancio dell'ebook che raccoglie la versione completa di Niamh delle fate, una musa preraffallita! Vele Ivy ed io siamo state da subito entusiaste di questa opportunità perché dimostra che il nostro racconto ha saputo arrivare al cuore di chi l'ha letto, noi ci abbiamo messo anima e passione per scriverlo e i nostri lettori hanno risposto al nostro invito con la medesima passione! In particolare Strillo ha saputo trarre ispirazione dalla storia di Niamh e Thomas per realizzare un booktrailer che ha reso reale un po' di più la magia del nostro racconto!

Cogliamo quindi l'occasione per ringraziare Strillo per questo regalo che ci ha donato! E v'invitiamo a vedere e a commentare il meraviglioso booktrailer di Niamh delle fate, una musa preraffaellita!

E naturalmente continuate a seguire i nostri blog, visto che l'ebook di cui trovate anticipazione nel trailer uscirà tra poco... e sarà scaricabile gratis!


domenica 3 giugno 2012

Under the Greenwood Tree



Film della BBC del 2005 tratto da un romanzo di Thomas Hardy, Under the Greenwood Tree racconta di Fancy Day una ragazza istruita e intelligente che torna nel paese d'origine per stare vicino al padre malato e diventa l'insegnante della scuola; lì s'innamora riamata di Dick Dewy, un giovane carrettiere, ma il loro è un amore contrastato a causa delle differente estrazione sociale: infatti il padre di lei vorrebbe vederla sposata ad un buon partito come Mr Shiner... dopo una serie di dubbi e incomprensioni il vero amore riuscirà ad affermarsi sull'interesse!

Classico racconto vittoriano sull'esigenza di contrarre un buon matrimonio e l'inesauribile ricerca del vero amore, Under the Greenwood Tree è la storia delicata ed emozionante di una donna divisa tra un sentimento sincero e il senso del dovere, la quale dopo una serie di peripezie comprende quanto fingere con il proprio cuore sia inutile e che la vera felicità non può mai scendere a compromessi con la convenienza. Molto bravi i due protagonisti, lui davvero affascinante; le location sono da sogno e ancora una volta il paesaggio inglese diviene egli stesso un personaggio del film, soprattutto l'albero evocato dal titolo!

Voto: 8,5


venerdì 1 giugno 2012

God save the Queen!



In questi giorni in Inghilterra stanno entrando nel vivo i festeggiamenti per il Diamond Jubilee: ossia i 60 anni di regno della regina Elisabetta! Un evento molto importante se si considera che è stato festeggiato solo una volta nel corso della storia della Corona Britannica: dalla regina Vittoria nel 1897.

Elisabetta II, ora il secondo sovrano britannico con il regno più lungo dopo appunto quello di Vittoria, ha attraversato 6 decenni sul trono, tra momenti felici e momenti bui, mantenendo inalterata quella sobrietà e dignità che l'hanno sempre contraddistinta.

Faccio tanti auguri alla regina per il suo Giubileo di diamante! E come direbbe un inglese: God save the Queen!





La regina Elisabetta fotografata da Annie Leibovitz (particolare)