E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

martedì 19 luglio 2011

Un'inglese a Roma! (Buone vacanze!)




Alberto Sordi voleva essere americano... e si sentiva un americano a Roma, mentre io voglio essere inglese... quindi sono un'inglese a Roma!!! Ho una passione assoluta per tutto ciò che è british! Tanto per dirla in poche parole!!! A dirla tutta, sono proprio fissata!!! Ma l'isola britannica esercita su di me un fascino unico!!! Se durante il Decandentismo si vagheggiavano le terre esotiche... io vagheggio e sogno il Regno Unito!!! Soprattutto Inghilterra e Scozia sono nel mio cuore. E' una passione che ho nel sangue, una cosa che sento a pelle. Non so quasi come spiegarlo: ma sono immancabilmente attratta da tutto quello che ha a che fare con la Gran Bretagna! Se in tv vedo un servizio sull'Inghilterra o un programma a marchio BBC inizio a piagnucolare e a ripetere "perché non sono nata in Inghilterra?". E pensare che c'è mancato poco che io nascessi davvero in Inghilterra! Sììì!!! Perché mio nonno durante la guerra fu catturato in Africa dagli inglesi e venne portato in Inghilterra come prigioniero, ed è rimasto lì fino alla fine del conflitto, lavorando in una fattoria vicino Liverpool; alla fine della guerra, voleva rimanere e aveva pensato di farsi raggiungere da mia nonna, ma purtroppo a quel punto i prigionieri vennero rimpatriati e quindi mio nonno fu costretto a tornare in Italia. Ahhhh, che smacco! Sarei potuta nascere a Liverpool, la città dei Beatles, e a quest'ora mi sare chiamata Sylvia... invece di Silvia... Ahhhhh! Questo per dire che ho quasi sfiorato la nazionalità inglese... nondimeno, sono sicura di avere l'Inghilterra nel DNA, nella mia anima! Sono un'inglese mancata, ma nel mio sangue qualche traccia della Union Jack c'è!!! In effetti, ho come la sensazione che nella mia vita precedente ero una dama inglese dell'Ottocento: altrimenti come si spiegherebbe questa grandissima passione? Ahhhh, l'odore della brughiera... il sapore del tè... Jane Austen... sì, devono essere lontani ricordi di una vita passata, una vita british!!!

Questa mia vita inglese passata (che serpeggia nella mia coscienza, benché io ne abbia un vago sentore) oggi si traduce in un amore per tutto, TUTTO, ciò che è made in GB! Dalla letteratura al cinema, dalla musica agli attori, dai personaggi storici ai paesaggi, passando per l'architettura... Ogni cosa che proviene dall'isola britannica io la amo, è scientifico!!! E ora ditemi, questo non è forse il segno inconfutabile che nella mia vita precedente ero inglese??!!

Come cantava Claudio Baglioni: viva, viva, viva l'Inghilterra ma perché non sono nata là, ma chissà...









Con questo post vi auguro buone vacanze!

Io sto per partire per la liguria e da lì... prenderò l'aereo per Londra!!!! Finalmente mi sono decisa a prendere l'aereo così da poter realizzare il mio sogno di andare in Inghilterra!!! Sono così emozionata!!! Chissà che non trovi tracce della mia vita passata... quando ero una dama inglese!!!! Un saluto a tutti e ci sentiamo a settembre!!!

Ciao!

lunedì 18 luglio 2011

18 luglio 1817: da qui all'eternità




Oggi, 18 luglio, ricorre il 194esimo anniversario della morte di Jane Austen. Tutte le Janeites sanno che una crudele malattia (mai del tutto chiarita) strappò la Zia alla vita anzitempo, quando ancora non aveva compiuto 42 anni. Il destino ha voluto così... in un'epoca in cui malattie e povertà influivano in maniera decisiva sulla speranza di vita di un individuo, era certamente un mondo diverso allora. Il rimpianto c'è e la domanda è immancabile: se fosse vissuta almeno una ventina d'anni in più (vita media, più o meno, dell'epoca) quanti altri romanzi avrebbe scritto? Tanti, belli... con il suo sguardo speciale avrebbe fotografato alla perfezione l'evolversi dell'Ottocento... avrebbe fotografato perfettamente l'epoca vittoriana... Purtroppo, ahimé, non lo sapremo mai. La verità, come spesso accade, è ben diversa: Jane morì prematuramente proprio nel pieno splendore della sua attività, lasciando dietro di sé sei romanzi completati, alcuni lavori incompiuti, le opere giovanili e le lettere, gran parte delle quali purtroppo furono bruciate da Cassandra, novella Nerone. Pochi anni e pochi scritti: questo è quanto ci resta della vita terrena di Jane Austen... eppure, quanto tempo occorre per guadagnarsi l'eternità? Spesso basta pochissimo, appena un battito di ciglia e la Zia ne è un esempio lampante: pochissimo tempo, pochissimi anni per guadagnare l'eternità e l'immortalità! Nei suoi sei romanzi c'è tutto quello che dobbiamo sapere di noi stessi, è tutto scritto lì! Le sono bastate poche righe per imprimere per sempre il senso della vita umana, perché lei aveva questo dono straordinario: vedere la verità delle persone! E con gran facilità è riuscita a raccontarne nelle sue storie. In pochi anni è riuscita a ritagliarsi quell'angolo di immortalità a cui possono ambire sole le Grandi Anime, grazie alle sue perle lei è in quell'angolo di paradiso e dunque non conta la quantità di tempo che si ha a disposizione su questa Terra... ma la qualità del tempo e quanta anima ci metti... Jane ce l'ha messa tutta ed è riuscita a meritarsi il suo angolo di immortalità! Perciò in fondo il 18 luglio non è un giorno triste ma di gioia, la gioia per la consapevolezza che Jane quel giorno non è davvero morta ma è diventata immortale, un'anima che non smetterà mai di guidare, ispirare e appassionare milioni di persone che sognano leggendo i suoi romanzi!

Mi piace pensare che mentre Cassandra dipingeva il ritratto che vedete in questo post... Jane già intravedeva ed era protesa verso quell'eternità che l'attendeva. L'eternità delle Grandi Anime!

venerdì 15 luglio 2011

Brave: le prime immagini di Merida




L'altro giorno ho postato il primo trailer del nuovo film della Disney Pixar in uscita nel 2012, Brave, così oggi ho deciso di postare le prime straordinarie immagini della protagonista: la principessa Merida, intrepida e rossa eroina di questo cartoon ambientato nelle Highlands scozzesi! Trovo che Merida sia davvero graziosa ed espressiva!























Ecco alcuni Concept Art del film























Splendidi, vero? Grazie a queste poche immagini... già mi sembra di essere trasportata in Scozia, quel meraviglioso luogo di magia, mistero e avventura!






Questo è il poster del film! Bello, bello, bello!!! Sono impaziente di vederlo!!!

giovedì 14 luglio 2011

14 luglio...




Oggi è il 222esimo anniversario della presa della Bastiglia, un momento storico sempre importante da ricordare! E in tale data non può che tornarmi in mente Lady Oscar che muore proprio nei drammatici momenti dell'assalto, dopo aver abbracciato la causa del popolo insorto...






Tra l'altro, oggi ho comprato finalmente la biografia di Maria Antonietta scritta da Antonia Fraser: comprarla il 14 luglio significa avere un gran tempismo! E l'altro giorno ho rivisto il meraviglioso film di Sofia Coppola!




lunedì 11 luglio 2011

Teaser trailer di Brave della Disney Pixar



Oggi vi posto questo video che guardo affascinata da ieri sera: si tratta del nuovo film della Disney Pixar, Brave, in uscita nell'estate del 2012! Il film è ambientato nella Scozia medievale e racconta di una principessa ribelle, Merida, abile arciere, figlia di Re Fergus e della Regina Elinor, che rifiuta le convenzioni desiderosa di seguire il proprio destino! Già dalla trama promette bene! Sembra diverso dagli altri film della Pixar e per la prima volta la protagonista assoluta della vicenda è una ragazza!!! Poi l'ambientazione Scozzese mi piace troppo... per non parlare del fatto che Merida ha dei bellissimi capelli rossi, il colore di capelli che preferisco!
Insomma, non vedo l'ora di vedere questo film! I cartoni fatti al computer non mi fanno impazzire perché io sono rimasta legata ai cartoni animati Disney della mia infanzia e solitamente trovo i personaggi umani di questi della Pixar un po' bruttini... ma stavolta devo dire che Merida è ben disegnata! Perciò sono convintissima che Brave lo adorerò!
Non ci resta che aspettare il prossimo anno per seguire le avventure di Merida!

giovedì 7 luglio 2011

Matrimonio austeniano!




"E' una verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di una grande fortuna sia alla ricerca di una moglie"

(Orgoglio e pregiudizio)







Ed è una verità universalmente riconosciuta che l'estate sia la stagione dei matrimoni!








Il matrimonio è per molti (non solo per gli scapoli in possesso di una grande fortuna) l'evento centrale della vita, qualcosa che deve essere unico e indimenticabile, per questo è grande l'esigenza di rendere il proprio unico. Ogni anno le Fiere e gli addetti ai lavori cercano sempre di rinnovare la suddetta istituzione in modo che sia sempre più originale. C'è chi si sposa in chiesa e chi in Comune, chi si sposa in località esotiche o sulla spiaggia, c'è chi si sposa addirittura sott'acqua! Insomma, la varietà e l'originalità sono essenziali! Ce n'è per tutti i gusti!

Ora, se io dovessi mai sposarmi... saprei esattamente come dovrebbe essere il mio matrimonio: ovviamente in stile Jane Austen!!! Il mio abito sarebbe stile impero, la cerimonia si svolgerebbe in una chiesetta di campagna, il ricevimento verrebbe allestito in una villa antica, le bomboniere e le decorazioni dei tavoli sarebbero in stile Ottocentesco e il viaggio di nozze sarebbe un tour in Inghilterra!!!! Sì, il mio ipotetico matrimonio sarebbe esattamente così! Il matrimonio perfetto per una Janeite come me! In effetti, tra le tante possibilità di matrimonio di oggi... un matrimonio vintage non sarebbe davvero una trovata originale?

Per questo, vediamo un po' qualche buona idea per avere un vero matrimonio austeniano!








Un matrimonio ispirato al mondo di Jane Austen dovrebbe essere romantico e delicato, non esagerato però altrimenti si rischierebbe di fare una sorta di parodia kitsch! E' un matrimonio adatto alle persone romantiche affascinate dalla vecchia Inghilterra. L'idea potrebbe essere quella di offrire una sorta di afternoon tea invece del solito pranzo: cibi leggeri, pasticcini, tè e l'immancabile torta per un garden party originale e fresco.









I colori pastello sono predominanti: bianco, rosa ecc. I fiori devono essere semplici e sistemati in mazzi disordinati per dare al tutto un'aria naturale. L'abito da sposa è ovviamente in stile impero, mentre i capelli sono raccolti in uno chignon, magari con un cerchietto al posto del velo. L'accessorio veramente vintage è la borsetta a sacchetto simile a quelle che andavano di moda all'epoca e per gioielli i sempre eleganti cammei o qualcosa ispirato direttamente a Orgoglio e pregiudizio!







La limonata è l'ideale da offrire all'arrivo degli ospiti (come si usava nei balli!) e la partecipazione di nozze nonché il menù sono decorati con le silhouette dei due sposi! In giardino saranno serviti tè e pasticccini e poi l'idea geniale per le bomboniere: al posto delle solite cianfrusaglie si potrebbe donare agli invitati copie personalizzate dei romanzi di Zia Jane oppure gadget in tema!!! Sarebbe davvero fantastico!!!

Queste sono solo alcune idee da mettere in campo per dare vita al proprio meraviglioso matrimonio austeniano!

Cliccando qui potrete saperne di più!








Ma ci sono tantissime altre idee per allestire un vero matrimonio alla Jane Austen! Guardate le foto di seguito!








L'abito da sposa e l'acconciatura in stile Regency possono essere reinterpretati in mille modi per renderli attuali e originali!









Ci vuole grande fantasia, un Wedding Planner esperto, tanti colori, un pizzico di tocco britannico, un angolino in mezzo al verde e il gioco è fatto! Non sono incantevoli queste proposte? Non riesco ad immaginare un matrimonio altrettanto romantico!

Cliccate qui per vedere altre foto di questo bellissimo servizio fotografico!







Ah, l'amour! Dopo aver scritto questo post... mi sposerei anche domani!!! Se solo esistesse un Mr Darcy, un Capitano Wentworth, un Mr Knightley, un Colonnello Brandon...

Comunque, spero che questo post sia d'ispirazione per tutti i romantici e amanti delle opere della Zia che sono in cerca di un'idea assolutamente originale per il proprio matrimonio!

martedì 5 luglio 2011

Kate e la Zia Jane sono cugine





Sembra che Kate Middleton e Jane Austen siano imparentate! Cugine, per essere precisi! Secondo il sito inglese Ancestry.com infatti le due sarebbero cugine di 11esimo grado, legate da un comune antenato vissuto nel Quattrocento, un certo Henry Percy secondo conte di Northumberland. Per Anastasia Harman, esperta del sito, è una scoperta emozionante, sottolineando come la storia di Kate sia molto simile a quelle delle eroine austeniane: una ragazza di ceto medio che sposa per amore un uomo di classe più elevata, addirittura futuro re! Insomma, si direbbe che Kate sia una sorta di Elizabeth Bennet moderna e William il Mr Darcy della situazione, ma ancora di più, da parente della Zia Jane, sarebbe addirittura la personificazione di Elizabeth!

Non so quanto questa ricerca sia attendibile, però è bello pensare che la neo Duchessa di Cambridge sia imparentata con Jane Austen: dimostrerebbe che le vie del destino sono imperscrutabili e che i Mr Darcy esistono davvero! A questo punto verrebbe da pensare che Mrs Middleton sia una sorta di moderna Mrs Bennet, ansiosa di vedere la figlia sposata, e magari la mitica Pippa potrebbe essere la personificazione di Jane Bennet e sposare il suo personale Mr Bingley... ovvero Harry!!! Come si suol dire, quando la realtà supera la fantasia!

Comunque, se già prima la storia della borghese che sposa il futuro re era romantica, questo colpo di scena alla Orgoglio e pregiudizio rende il loro matrimonio non solo del secolo, ma anche il matrimonio più letterario del mondo! Chissà, forse la Zia Jane sapeva che un giorno le sue storie sarebbero diventate realtà... E ora saprebbe immortalare la cosa con una delle sue ironiche considerazioni!

Link: People

lunedì 4 luglio 2011

La prima candelina di questo blog!




Nessuno che avesse veduto Catherine Morland negli anni della sua infanzia, avrebbe supposto che fosse nata per divenire un'eroina. La situazione sociale, il carattere dei suoi genitori, le sue stesse personali attitudini vi si opponevano. (...)

Ma quando una signorina è nata per essere una eroina, l'ostinazione malevola di quaranta famiglie dei dintorni non può impedirglielo. Qualcosa può e deve succedere perché un eroe si trovi sulla sua strada.

(tratto da L'abbazia di Northanger di Jane Austen, Giunti)

Oggi questo blog è in festa: celebra il suo primo compleanno! Esattamente un anno fa l'ho aperto e ho dato avvio a questa avventura! Il caso ha voluto, inoltre, che questo post celebrativo fosse il numero 150, quindi doppia festa! Ho citato uno dei passi più ironici de L'abbazia di Northanger perché tra quelle righe c'è racchiuso il senso di questo blog: al pari di Catherine, anch'io mi sento un'eroina austeniana e l'ambizione è quella di diventare sempre più un personaggio austeniano! Il titolo del mio blog è quanto mai profetico! Perciò, come Catherine, anch'io sono nata per essere un'eroina di Jane Austen e niente potrà impedirmelo!

Ho aperto questo blog quasi per gioco, spinta dal desiderio di esprimere quella che è una delle mie più grandi passioni: il mondo di Jane Austen e l'Ottocento inglese in generale! Non sapevo esattamente come si sarebbe sviluppato il blog, ma sapevo che doveva essere arricchito da tutto quello che amo e che è legato alla mia passione di cui sopra... piano piano, mese dopo mese, è cresciuto e ha saputo crearsi una sua identità attraverso i film, la musica, i libri, i fumetti e cartoni animati, le curiosità, la moda e naturalmente la Zia Jane! Questo spazio è cresciuto sempre di più, riempiendomi di soddisfazione! E' diventato il mio spazio ideale per viaggiare nel tempo e giungere nell'apoca che tanto amo: sì, qui respiro il profumo della mia amatissima Inghilterra del 1800! Dunque, festeggio con gioia il primo anno di questo blog e m'impegno a fare il possibile per renderlo ancora più interessante in futuro!

sabato 2 luglio 2011

Scene da un matrimonio (principesco)





"Penso che la gente abbia il diritto di sposarsi una volta per amore nella vita, se ne ha la possibilità"

(Jane Austen, da una lettera a Cassandra del 1808)

E così dopo il matrimonio civile di ieri, poco fa è andato in scena il matrimonio religioso tra Alberto e Charlene! Dopo la favola di William e Kate, un altro evento che ha offerto molto materiale per sognare ai romantici di ogni dove!

E al pari di quelle inglesi, ho adorato ogni cosa di queste nozze! Bellissima l'idea di celebrare il matrimonio all'aperto, nel Cortile d'onore di Palazzo Grimaldi, una cornice veramente suggestiva! Originale la scelta musicale per l'entrata della sposa: Celebration scritta da Paul McCartney! Mi è piaciuta la canzone sudafricana e naturalmente il matrimonio non poteva chiudersi meglio che con l'Ave Maria di Schubert cantata da Andrea Bocelli! E' stata una celebrazione molto sobria ed emozionante, con delle piccole pause di raccoglimento che ho trovato più che giuste!

Gli sposi mi sono piaciuti molto! Originale la divisa bianca dei Carabinieri indossata da Alberto; Charlene, invece, era uno splendore nell'abito disegnato per lei da Giorgio Armani: un abito semplice ma elegante, con quel decoro di perline sul davanti veramente eccezionale! Mi è piaciuta tantissimo l'acconciatura e i fermagli e poi il velo e lo strascico erano da sogno, da vera principessa! Ho apprezzato la scelta di un trucco sobrio e delicato, molto acqua e sapone che ha reso Charlene ancora più bella!

Mi sono anche commossa perché lei aveva un'espressione così dolce e delicata! E lui mi è piaciuto quando ad un certo punto le ha fatto l'occhiolino! Si vedeva, comunque, che entrambi erano molto emozionati! Sono davvero una bellissima coppia!

Matrimonio affollato di vip, sportivi, politici e teste coronate; tanti cappellini, meno stravaganti di quelli visti da William e Kate, ma sempre pittoreschi!

Bella l'idea di scendere fino alla chiesa di Santa Devota (dove la sposa ha lasciato il bouquet) con una macchina semi scoperta! L'affetto dei monegaschi ha abbracciato i due principi! Finalmente Monaco ha un nuova, bellissima principessa... che sono sicura saprà entrare nei cuori della gente come l'indimenticabile Grace! Non per niente, Alberto ha sempre detto che desiderava sposare una donna in qualche modo simile a sua madre!

Insomma, è stato un matrimonio glamour, ma anche e soprattutto un matrimonio romantico e molto emozionante! Un bel modo di sognare e sfuggire per un po' alla nostra epoca povera di momenti romantici...

Auguro tanti auguri agli sposi!





































































Concludo il post con un'immagine di Charlotte Casiraghi, la figlia di Carolina: ho adorato il cerchietto con la veletta, una rivisitazione aggiornata di un accessorio vintage!

Alberto e Charlene hanno detto il primo sì!




Ieri a Monaco si è celebrato il primo matrimonio, quello civile come vuole la tradizione del Principato, tra Alberto e Charlene! Cerimonia per 90 invitati che si è svolta nella sala del trono, Charlene elegantissima in Chanel è diventata così principessa di Monaco! Gli sposi si sono scambiati un casto bacio e poi si sono affacciati al balcone per salutare i sudditi monegaschi in visibilio per l'evento. Questa bella foto dei due neosposi è il preludio a quello che accadrà fra poche ore, quando si celebrerà il matrimonio religioso!