E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

mercoledì 10 ottobre 2012

Cercando Jane Austen: diario di viaggio - Bath /2

Eccoci arrivati al secondo post relativo al reportage del mio viaggio sulle tracce di Jane Austen (qui potete leggere dell'arrivo). Venerdì 14 settembre è iniziato con la visita al celebre Jane Austen Centre, visita che ci ha impegnate per tutta la mattinata! Il Centro ospita una mostra permanente su Zia Jane e racconta il periodo in cui ha vissuto in città, dal 1801 al 1806, anche e soprattutto attraverso i personaggi e le situazioni di Persuasione, che per gran parte è ambientato proprio a Bath.

In mattinata, cartina della città in mano, mia cognata ed io ci siamo avviate verso Queen Square dove al numero 40 di Gay Street in un edificio antico è ospitato il Jane Austen Centre! Mi sono molto emozionata quando arrivando ho visto l'entrata del Centro con la statua di Lizzy in bella mostra, pronta ad "accogliere" i visitatori! Dopo una serie di fotografie, siamo entrate e già l'atmosfera austeniana si sentiva nell'aria: mentre aspettavamo di fare i biglietti nella sala apposita come sottofondo c'era la colonna sonora di Orgoglio e pregiudizio di Dario Marianelli... inoltre, la donna alla cassa (così come le altre che lavorano lì) era vestita in abiti Regency... e beh, già solo questo basta ad una Janeite per trasportarla indietro di due secoli! 

Dopo aver fatto i biglietti, in attesa della visita guidata, siamo salite al secondo piano: in una delle sale c'erano dei pannelli alle pareti con varie citazioni austeniane, un televisore che trasmetteva riprese effettuate durante le passate edizioni del festival di Jane Austen, un grazioso parasole e un ventaglio; mentre nella saletta attigua era esposto uno dei costumi di Persuasion 2007 indossato da Sally Hawkins, tra le altre cose c'era anche la sceneggiatura del film e diversi pannelli dedicati ognuno a un personaggio dell'ultimo romanzo completo scritto da Zia Jane. Dal momento che era ancora presto per la visita guidata, siamo salite al terzo piano per dare un'occhiata alla sala da tè: un delizioso angolino molto inglese e molto Regency!
Tornate al secondo piano, abbiamo atteso pochi minuti finché la simpatica e gentile Eleanor non ci ha aperto le porte di una terza saletta dove abbiamo trovato posto e ha iniziato a illustrarci la vita di Zia Jane: alle sue spalle, sulla parete, c'era un pannello con l'albero genealogico della famiglia Austen e anche una cartina dello Hampshire; Eleanor ha illustrato la vita e gli spostamenti di Jane e poi ha raccontato in breve le vite dei suoi fratelli (a questo punto, mia cognata mi ha fatto notare che potevo benissimo essere io a illustrare tutto... visto che conosco a memoria la vita della Zia!). Conclusa l'introduzione austeniana, Eleanor ci ha aperto un'altra porta per accedere  direttamente all'exhibition, il percorso comprendeva alcuni abiti di epoca Regency, alcuni set che ricostruivano scenari dell'epoca; in un'altra saletta ci siamo fermate a vedere un breve filmato con protagonista Amanda Root - la Anne Elliot di Persuasione 1995 - che narrava la vita di Jane a Bath. Nell'ultima parte del percorso abbiamo visto una cartina che illustrava la Bath dell'epoca Regency, una piccola sezione dedicata a Tom Lefroy, altri abiti e la ricostruzione di una bottega dell'Ottocento. Il pezzo forte della visita, per me, è stato quando mi sono vestita in abiti Regency!!! Ehehehehe, sì, perché verso la fine della mostra c'era una saletta con una serie di abiti stile impero, cappellini e altri accessori messi a disposizione dei visitatori per farsi fare una foto commemorativa. Potevo lasciarmi sfuggire una simile occasione? No!!! Così la simpatica Eleanor mi ha aiutata a mettere uno dei vestiti stile impero e uno dei cappellini... e mi sono fatta persino una fotografia insieme a lei! Lei poi era entusiasta perché di tutti i visitatori solo io mi sono fermata per vestirmi da dama Regency e quindi non faceva altro che ridere e ripetermi "Good fan, good fan"... e si è entusiasmata ancora di più quando ha saputo che da anni sono iscritta al sito del Centro... e lì ancora a ripetere "Good fan, good fan". Dopo aver salutato Eleanor, siamo giunte alle ultime due sale del percorso: in una veniva illustrata l'attività letteraria della Zia e nell'ultima era esposto un abito di Emma 2009 e sulla parete  c'erano alcune foto di attori austeniani e una lettera di Emma Thompson! La visita si è conclusa con una doverosa sosta al bookshop, tra libri e gadget in tema austeniano!

La visita al Jane Austen Centre è stata veramente deliziosa! Si respira un'aria così pittoresca e magica, sembra di essere trasportati nell'Ottocento! Inoltre, si vede la passione delle persone che ci lavorano, passione che le spinge ogni giorno a tenere vivo il ricordo della Zia Jane! In fondo, come dicono loro, celebrano la più famosa residente di Bath!

La mattinata al Centro è scivolata via in modo davvero divertente! Uscite da lì, dopo aver scattato tantissime foto, mia cognata ed io siamo partite alla scoperta dei luoghi più famosi della città... ma questo ve lo racconterò nel prossimo post!

Ecco le foto scattate al Jane Austen Centre!




Queen Square




Jane Austen Centre




Lizzy!













Abito indossato da Sally Hawkins in Persuasion 2007






Sceneggiatura del film






Sala da tè




Inizio dell'exhibition
























Ricostruzione di una bottega dell'Ottocento




I Watson




Lettera








Lettera di Emma Thompson








Abito indossato da Romola Garai in Emma 2009


(TO BE CONTINUED...)

13 commenti:

Sara Pugliese ha detto...

ma che bello, grazie per questa condivisione

Silvia ha detto...

Grazie!!! Per me è un piacere!!!

;-)

GG ha detto...

Ma che bello, finalmente un po' di fotine!! Davvero bello questo centro di Jane, soprattutto si vede che è ben curato e che giustamente lo valorizzano a dovere visti tutti i cimeli contenuti...molto belli gli abiti! E comunque io voglio vedere TE vestita in abiti regency! E' da quando me ne hai parlato che voglio vedere la foto!!
Attendo il prossimo capitolo!
Un bacione, Giada

Silvia ha detto...

@Giada: le foto di me versione Regency le vedrai prossimamente su facebook... XD

Anonimo ha detto...

Bellissima anche questa seconda parte!!Volevo appunto chiederti se eri stata nella graziosa sala da thè,ma vedo che anche quella non ti è sfuggita :)
Peccato però per gli abiti,quando sono andata io non c'era questa possibilità!Avrei tanto voluto vestirmi Regency ;)
Holly

Giulia S. ha detto...

Wow! che invidia! bellissima visita. Mi piacerebbe molto andarci. Ti ringrazio per aver condiviso questo momento con tutte noi :D Sarà una delle mie prossime mete!
baci Giulia

Silvia ha detto...

@Holly: ehehehehehe, no, non poteva sfuggirmi la sala da tè... non riesco ad immaginare niente di più inglese!!! Mi dispiace che non hai potuto indossare l'abito Regency... comunque, è una buona ragione per tornare a Bath, non trovi?!

@Giulia: devi assolutamente andarci, ti piacerà... sia la città sia il Centro!

*Susycottage* ha detto...

Finalmente ci sei stata!!
Sono felice per te, avrei voluto
essere una mosca per vederti!!
Ma dimmi, come ti è sembrata l'atmosfera nel museo, per le strade....
Susy x

Silvia ha detto...

@Susycottage: ehehehehe, sì, finalmente ci sono stata!!! Ehehehehehe, se fossi stata una mosca e mi avessi visto... beh, ti sarei sembrata un po' svitata perché davvero ero così felice che spesso mi sono lasciata travolgere dalle emozioni!!! Tra la smania di fare mille fotografie e la voglia di non perdermi nemmeno un minuscolo dettaglio...
Guarda, l'atmosfera del museo e in generale della città è magica... c'è quel misto di antichità, storia e pace che si può trovare solo in Inghilterra! L'ho detto tante volte ma lo ripeto: il mio cuore appartiene all'Inghilterra!

;-)

Strawberry ha detto...

Che viaggio emozionante! Ho visto le foto anche del post precedente e sono bellissime! hai fatto bene a vestirti in abiti Regency, non capisco perché nessuno lo faccia...deve essere divertente! Sai quando l'anno scorso andai a Bristol con l'intenzione di rimanere qualche mese (cosa che poi non avvenne per motivi già raccontati sul blog) una delle prime gite che avrei voluto fare alla prima occasione di tempo libero era proprio Bath e il centro di Jane Austen! Quando poi sono andata via in fretta e furia mi rimpianse davvero non esserci riuscita...ma alla prima occasione utile ci tornerò! ;-)

Silvia ha detto...

@Strawberry: grazie!!! Nemmeno io capisco perché nessuno lo faccia: io mi sono divertita e poi ho sempre sognato di vestirmi da dama dell'Ottocento! E' davvero un peccato che non sei riuscita ad andare a Bath... ma è un'occasione per tornare in Inghilterra, no?!

;-)

Phoebes ha detto...

Che meraviglia!!! E che foto fantastiche!!

Anonimo ha detto...

Ciaoo!! stavo leggendo che ti sei vestita in abiti regency, dove lo hai affittato l'abito?? costi? :D graziee