E' verità universalmente riconosciuta che una fan di Jane Austen desideri diventare come un'eroina dei suoi romanzi!

lunedì 8 ottobre 2012

Cercando Jane Austen: diario di viaggio - Bath /1

Ecco che finalmente inizio a raccontare quella che è stata una delle esperienze più incredibili della mia vita: il mio viaggio sulle tracce di Jane Austen! Un viaggio organizzato all'improvviso e in pochissime settimane... un viaggio che ho sognato di fare per anni e che fino a meno di un anno e mezzo fa era addirittura impensabile (perché fino a luglio 2011 non avevo mai preso un aereo e pensavo di avere paura di volare, cosa ampiamente smentita in occasione del mio viaggio a Londra!), un viaggio diventato realtà in questo 2012. Sì, perché il 2012, in termini di ricorrenze, è stato all'insegna di alcune coincidenze austeniane che non potevano lasciarmi indifferente: in occasione del mio 27esimo compleanno ho spiegato come questa età sia decisiva ed emblematica nel mondo di Jane Austen, inoltre a maggio ho festeggiato i miei primi dieci anni da Janeite! Anche e soprattutto per questi due motivi ho voluto fortissimamente fare proprio quest'anno il viaggio nei luoghi austeniani... perché avrebbe assunto tanti significati quanto mai speciali per me farlo a 27 anni e nel decimo anniversario della lettura di Emma ! In fondo, a pensarci bene, questo viaggio è iniziato dieci anni fa, in quel lontano 2002 quando mi trovai per caso a leggere Emma: da allora ogni mio passo mi ha portato lì...

Per compiere questo viaggio così speciale sono partita assieme a mia cognata. Il 13 settembre l'aereo è decollato lasciandosi dietro di sé una Roma nuvolosa e piovosa... un tempo molto inglese... ma quando siamo atterrate a Londra c'era il sole: il viaggio non poteva iniziare in modo migliore! Dopo un viaggio piuttosto avventuroso, con una serie di treni da cambiare e coincidenze da prendere entro pochi minuti, siamo arrivate a Bath, prima ambita meta del nostro itinerario, verso le quattro del pomeriggio. E' stata una grandissima emozione mettere piede in quella cittadina così elegante e deliziosa che fa da scenario a Persuasione e a L'abbazia di Northanger! Ma soprattutto che emozione ho provato nel rendermi conto che lì, proprio lì, duecento anni fa ha vissuto Zia Jane! Ha camminato per quelle strade, ha guardato quello stesso cielo, ha respirato la stessa aria! Quante emozioni ho provato in quei primi istanti... perché non ero mai stata così vicina al mondo di Jane Austen! Mentre camminavo per la strada mentalmente ripetevo gli stessi passi di Jane e incredibilmente i duecento anni che separano le nostre epoche si sono annullati! Passo dopo passo ho ritrovato le stesse strade, la stessa città che conosceva lei ed è stata una scoperta grandiosa. E ogni angolo, ogni edificio, ogni dettaglio già incontrato nei suoi romanzi o visto nei film tratti dalle sue opere è bastato a ricordarmi che era tutto reale, tutto lì a portata di mano. Il mio sogno si era davvero realizzato! Quasi incapace di dare voce a quelle emozioni mi sono aggirata per quei luoghi col naso all'insù e gli occhi piedi di stupore e magia!

L'unico rammarico del primo giorno è che essendo arrivate tardi in città abbiamo potuto vedere pochissimo. Sì, perché in Inghilterra le cittadine di provincia hanno un ritmo diverso rispetto a quelle italiane: praticamente già alle sei di sera i negozi sono tutti chiusi e non c'è più nessuno in giro! Avete presente le città fantasma che si vedono nei film Western? Beh, a Bath era la stessa cosa: alle sei del pomeriggio era già tutto chiuso, non c'era quasi un'anima in giro e anche i mezzi pubblici erano in procinto di fare le ultime corse della giornata! Devo dire che sono rimasta alquanto perplessa! 
Quindi il primo giorno abbiamo potuto dare solo un'occhiata veloce alla città: abbiamo visto l'Abbazia, le terme romane e poi abbiamo cercato alcuni dei luoghi citati nei romanzi di Zia Jane, come Union Street, la Pump Room ecc. Felice e soddisfatta già solo per aver dato un'occhiata a quei luoghi, alla fine mi sono rassegnata a tornare in albergo... ma ero già emozionata per ciò che avrei visto e fotografato il giorno dopo!

Ecco le foto che ho scattato quel giorno!




L'Abbazia












Le terme romane







Entrata dell'Abbazia





Entrata delle terme








Colonnato accanto alla Pump Room: dove Mary Musgrove vede parlare Mrs Clay e Mr Elliot










Union Street: dove Anne Elliot incontra il Capitano Wentworth






Pump Room





(TO BE CONTINUED...)

13 commenti:

Sara Pugliese ha detto...

belle foto

LaLeggivendola ha detto...

Che meraviglia e che invidia *__*

GG ha detto...

Finalmente! Attendevo con ansia d vedere le prime foto. Belle, bellissime. Unico difetto?? Sono troppo poche! Le devi mettere pure su fb... :-)
Un bacione, Giada.

MaraB ha detto...

Che bel resoconto! Aspetto il seguito... Anch'io sono stata a Bath e poi a Chawton e Winchester per i miei 27 anni.. È proprio il nostro destino di Janeites!!

Galatea ha detto...

Ci fai sognare, grazie per questo meraviglioso racconto, anch'io aspetto il seguito :D

Federica ha detto...

son così contenta per te!!

Il club italiano di Jane Austen ha detto...

IL club ti ringrazia per la tua voglia di condividere con gli altri ed anche in maniera meravigliosa la tua splendida esperienza, per tutte le Jeneites che non possono permettersi di viaggiare questi racconti aprono un varco tra la fantasia e la realtà.

Anonimo ha detto...

Che bello,finalmente il resoconto!!E' un emozione rivedere Bath e sono contenta che anche a te sia piaciuta tanto!!
Attendo con ansia il resto :)
Holly

Silvia ha detto...

@Sara: grazie!

@LaLeggivendola: ehehehehe, grazie!!!

@Giada: grazie! Ehhhh, nei prossimi post ce ne saranno moooolte di più di foto!!!

@MaraB: grazie! Ehehehehe, si vede che è il destino di una Janeite fare questo viaggio intorno ai 27 anni!!

@Galatea: grazie!!!

@Federica: grazie!!!

@Il club italiano di Jane Austen: grazie, sono contenta di sapere che il mio racconto serve a farvi sognare e a farvi sentire un po' più vicine ai luoghi austeniani!

@Holly: sì, Bath è davvero una cittadina deliziosa!

Sylvia-66 ha detto...

Bellissimo, emozionante inizio!!! Come sai, nel recente viaggio con LizzyP, le tappe sono state più ridotte ed abbiamo dovuto escludere Bath. Ma prima o poi... A presto, carissima Omonima Janeite!

Silvia ha detto...

@Sylvia-66: grazie!!! Ehhh, lo so, ma questa è una buona ragione per tornare!!!! ;-)

Giulia S. ha detto...

che delizioso paesino! si purtroppo la vita qui in Inghilterra è un pò diversa. Io ora sono a Leeds ed essendo una città abbastanza grande gli orari sono più simili all'Italia. Ma i negozi in Inghilterra chiudono prima delle 6! haha :D
Grazie per le foto!
Giulia

Silvia ha detto...

@Giulia: ehhhh, ormai mi sono convinta che in Inghilterra hanno uno stile di vita diverso dal nostro! Ahh, sei a Leeds? Wow, che meraviglia vivere in Inghilterra!

;-)